I 4 miti sui chatbot che impediscono agli imprenditori italiani di abbattere i costi aziendali sfruttando la tecnologia

Miti sui chatbot Immagine in evidenza (1)

Per la maggior parte delle PMI italiane, i chatbot rappresentano ancora oggi un argomento poco conosciuto. Non solo: circolano molti falsi miti che allontanano gli imprenditori da uno strumento che potrebbe cambiare sensibilmente la loro strategia di marketing e, di conseguenza, i risultati della loro azienda.

In questo articolo non ci limiteremo a sfatare i 4 miti più diffusi sugli applicativi conversazionali, ma ti mostreremo anche dei casi studio di imprese reali che hanno utilizzato i bot per aumentare il fatturato e abbattere i costi fin da subito.

Ecco i punti che tratteremo:

Che cos’è un Chatbot

Miti sui chatbot - Chatbot

Un chatbot è un programma informatico realizzato con l’obiettivo di replicare una conversazione tra due esseri umani.

Questo genere di software è particolarmente utile alle imprese, dato che rende più efficaci i processi produttivi aziendali e facilita il lavoro delle risorse umane, grazie alle sue caratteristiche e alle numerose aree di applicazione in cui è possibile integrarlo.

Per esempio, durante la fase di acquisizione clienti gli applicativi conversazionali possono svolgere un’attività di prequalifica dei contatti (in gergo tecnico Lead Scoring) che consente al tuo Sales Team di contattare rapidamente e con maggiore priorità i contatti che rappresentano le opportunità più remunerative per l’azienda.

Ciononostante, in Italia sono ancora molti gli imprenditori all’oscuro di questa opportunità e che si lasciano ancora condizionare dai miti che circolano sui bot e sull’intelligenza artificiale.

Principalmente, sono 4 i miti che impediscono a numerose aziende di ideare e realizzare una strategia con cui (per esempio) migliorare le prestazioni del proprio team, risparmiando e ottimizzando non solo il tempo ma anche la produttività delle risorse umane.

Vediamoli assieme.

Scopri quale impatto può avere il Marketing Conversazionale sulla tua azienda!
Richiedi una discovery call sulle nuove strategie per acquisire clienti e ottimizzare i tuoi processi aziendali con i chatbot.

I miti da sfatare sui chatbot

1° Falso Mito: il miglior modo per creare un chatbot è basarsi su Facebook Messenger

Miti sui chatbot - Mito numero 1

Quando in Italia si parla di Marketing Conversazionale o di chatbot, si pensa prevalentemente alle chat di assistenza che puoi trovare in basso a destra nelle pagine web aziendali o ai bot basati su Facebook Messenger che rappresentano (nonostante le loro enormi limitazioni) il primo esempio di diffusione di massa di una tecnologia conversazionale.

Non fraintendere: anni fa, quando Facebook ha integrato l’uso di questi applicativi conversazionali, si è trattato di un’ottima novità per le PMI (che sicuramente ne hanno tratto ottimi vantaggi). 

Tuttavia, oggi questo strumento presenta difficoltà notevoli e problematiche da non sottovalutare. Ecco alcuni esempi:

  • Non è consentito personalizzare l’interfaccia grafica, quindi gli utenti dispongono di un’esperienza utente poco o per niente differenziante;

     

  • Il bot non appartiene all’azienda, ma a Meta: per questa ragione, i bot di Messenger funzionano unicamente in base a regole stabilite in modo unilaterale da Facebook;

     

  • Se la piattaforma che ospita l’applicativo conversazionale non è di proprietà dell’azienda, nel momento in cui Meta dovesse cambiare la policy della sua tecnologia o limitare alcune sue funzionalità, l’asset su cui il brand ha investito tempo e denaro smetterebbe di funzionare con poco o nessun preavviso;

La buona notizia è che oggi esistono approcci molto più evoluti, completi e remunerativi in grado di rispondere alle tue esigenze aziendali, inoltre sono presenti sul mercato numerosi provider tra cui scegliere, ognuno con offerte e caratteristiche proprie.

Tra tutti, Landbot.io è la piattaforma migliore: la sua estrema flessibilità consente ai suoi utenti di realizzare chatbot efficienti senza aver bisogno di personale specializzato, conoscenze in ambito coding o budget di grandi dimensioni.

Ti invitiamo a cliccare sul bottone che trovi qui sotto e a scoprire i benefici che la tua azienda può ottenere scegliendo di collaborare con il fornitore di applicativi conversazionali N.1 al mondo.

Inoltre, è doveroso ricordare che Facebook non è più l’unica applicazione con cui integrare gli applicativi conversazionali nella tua attività: oggi puoi sfruttare i benefici dell’app di messaggistica più utilizzata al mondo, WhatsApp, creando la soluzione più adatta ai bisogni della tua impresa: un Bot WhatsApp.

Abbiamo dedicato un intero articolo a questo argomento; per questo motivo ti invitiamo ad approfondire leggendo la guida che abbiamo scritto a riguardo, la più aggiornata ed esaustiva in materia, cliccando sul bottone che trovi qua sotto!

2° Falso Mito: i chatbot su un sito web servono solo a fornire assistenza

Miti sui chatbot - Mito numero 2

Il secondo mito sui chatbot della nostra lista prevede che l’unico modo per inserire un bot su un sito web sia posizionarlo nell’angolo in basso a destra, a svolgere unicamente la funzione di assistenza clienti.

Se l’efficacia degli applicativi conversazionali nell’ambito del Customer Care è innegabile,  è tuttavia necessario specificare che ridurre la loro utilità esclusivamente a questo compito è decisamente riduttivo, dato che le aree di applicazione in cui inserirli sono molte di più!

Esistono diversi tipi di chatbot che possono essere impiegati in numerosi ambiti, con risultati eccellenti. Per esempio:

  • Lead Scoring: puoi utilizzare un applicativo conversazionale per profilare i tuoi contatti attraverso domande ad hoc durante la fase di lead generation, ottenendo informazioni con cui indirizzare il lavoro delle risorse del tuo sales team verso le opportunità migliori per il tuo business;

     

  • Brand Reputation: attraverso il Marketing Conversazionale e l’utilizzo dei più evoluti Chatbot presenti sul mercato, è possibile creare una strategia con cui richiedere recensioni positive (totalmente in automatico) ai clienti soddisfatti e indirizzare lamentele e reclami al tuo Customer Service (aumentando in questo modo l’autorità del tuo marchio), generare ottimo materiale di supporto alle tue operazioni di marketing e migliorare il tuo servizio;

Attenzione! Questi non sono gli unici vantaggi che puoi ottenere dai bot: se vuoi saperne di più, arriva alla fine di questa lista sui miti da sfatare sui chatbot e troverai le aree di applicazione e i vantaggi che gli applicativi conversazionali possono portare alla tua impresa.

3° Falso Mito: i chatbot evoluti sono solo per grandi aziende strutturate

Miti sui chatbot - Mito numero 3

Per ottimizzare i tuoi processi aziendali non è necessario disporre tassativamente di grandi budget e di team di marketing agguerriti e specializzati.

Oggi mettere a propria disposizione le tecnologie e i dispositivi conversazionali più performanti è alla portata di qualsiasi piccola e media impresa: non è più un “privilegio” da azienda di grandi dimensioni.

Potresti non crederci, tuttavia per ottenere un piano di Marketing Conversazionale completo bastano poche centinaia di euro.

Oppure, se preferisci avere a tua disposizione risorse formate per integrare questa tecnologia all’interno della tua strategia di marketing, hai a disposizione 3 vie:

  • Formarti da autodidatta: dato che le migliori tecnologie conversazionali sono no-code o low code, non devi per forza disporre di uno sviluppatore interno dedicato, ma puoi muovere i tuoi primi passi in autonomia investendo il tempo necessario per la tua formazione;

     

  • Istruire un team interno: disponi già di un team di marketing in azienda? Allora potresti considerare l’idea di formarlo sull’integrazione degli applicativi conversazionali per portare la tua impresa al livello successivo e guadagnare un asset con il quale aumentare la tua revenue;

     

  • Disporre di un team esterno: mettere al servizio della tua attività le competenze e il know how di un team esterno, per esempio quello di Conversational Design (che vanta l’esperienza più ampia e completa in Italia nella gestione di progetti di Marketing Conversazionale con aziende di ogni dimensione, dalle start up come Regart a multinazionali del calibro di Vimar), è il modo più efficiente per garantire alla tua attività chatbot dalle prestazioni elevate.

Come puoi vedere, oggi una strategia di Conversational Marketing dotata di chatbot all’avanguardia non è più solo alla portata delle grandi aziende, ma anche delle piccole e medie imprese italiane che possono finalmente usufruire dei benefici delle tecnologie più innovative per ottimizzare i propri processi, abbattere i costi e incrementare il proprio fatturato.

4° Falso Mito: gli utenti non amano interagire con i chatbot

Miti sui chatbot - Mito numero 4

L’ultimo falso mito che affrontiamo in questo articolo riguarda il presunto scarso gradimento dell’interazione con i chatbot da parte degli utenti, leggenda che è possibile smentire facilmente analizzando le statistiche in merito a WhatsApp, l’app di messaggistica più diffusa e utilizzata al mondo sia per le comunicazioni private che lavorative.

Ecco alcuni dati che dovresti conoscere:

  • WhatsApp è la terza piattaforma social più diffusa al mondo, con oltre 2 miliardi di utenti attivi, e l’app di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo (fonte: Landbot.io);

  • L’Italia è al 2° posto nella classifica dei paesi europei con il più alto tasso di penetrazione di WhatsApp, con una percentuale del 90.8% (fonte: Landbot.io);

  • I vantaggi più importanti tra quelli percepiti dagli utenti della piattaforma sono il superamento dei canali tradizionali, l’indipendenza dagli orari di apertura dell’attività, la rapidità di reazione alle richieste degli utenti e la possibilità di ricevere direttamente via chat le comunicazioni aziendali (fonte: mcschindler.com);

  • Il customer service e il supporto pre-vendita risultano essere le aree aziendali per le quali gli utenti apprezzano maggiormente una comunicazione rapida ed efficace su WhatsApp (fonte: mcschindler.com). 

I dati parlano chiaro e smentiscono il quarto falso mito sui chatbot: le persone amano comunicare tramite gli applicativi conversazionali anche per entrare in contatto con i brand che apprezzano maggiormente: i chatbot forniscono un indiscutibile vantaggio che permette alle aziende di rispondere a questo bisogno.

I vantaggi che i Chatbot possono portare alla tua azienda

Ora conosci tutti i miti sui chatbot che allontanano le aziende dal miglioramento sensibile dei propri risultati aziendali tramite l’implementazione di un applicativo conversazionale.

Se vuoi conoscere da vicino quali sono i benefici che la tua attività può ottenere integrando una strategia di marketing basata sui chatbot, ecco un elenco che ne sintetizza i principali vantaggi:

  1. Accelerare il processo di acquisizione clienti;

  2. Generare contatti iper-profilati;

  3. Proporre una user experience eccellente;

  4. Garantire un servizio clienti attivo 24/7;

  5. Conoscere in tempo reale il tasso di soddisfazione dei tuoi clienti;

  6. Richiedere recensioni positive in automatico ai soli clienti soddisfatti e usarle per potenziare i tuoi materiali di marketing (incrementando la tua brand reputation);

  7. Ottimizzare in modo efficace il tempo e la qualità del lavoro delle risorse umane.

Ti piacerebbe consultare dei casi studio reali di aziende che attraverso l’integrazione dei chatbot e di un piano di Marketing Conversazionale sono riuscite a migliorare esponenzialmente i propri risultati automatizzando la richiesta delle recensioni, ottimizzando il lavoro della propria forza vendita e abbattendo il costo di acquisizione dei lead fino al 70%? 

Allora, continua a leggere qui!

Scopri quale impatto può avere il Marketing Conversazionale sulla tua azienda!
Richiedi una discovery call sulle nuove strategie per acquisire clienti e ottimizzare i tuoi processi aziendali con i chatbot.

Esempi di aziende che hanno potenziato la propria strategia di marketing e aumentato la revenue grazie all’integrazione dei chatbot

Soap

Azienda attiva nel settore della sostenibilità che produce detersivi liquidi in scatola per la casa e l’igiene personale a basso impatto ambientale, rivolgendosi a un pubblico ecologista alto-spendente sul mercato italiano. 

Quando abbiamo iniziato la nostra collaborazione, il parco clienti della start-up Soap ammontava a circa 500 clienti (acquisiti nell’arco di due anni), con un tasso di fidelizzazione pari al 20%.

L’obiettivo della strategia di Marketing Conversazionale era integrare un servizio di customer care organizzato e un sistema di lead generation strutturato.

Grazie al Marketing Conversazionale, Soap ha migliorato il processo di generazione contatti b2c automatizzando non solo il processo di raccolta recensioni ma anche l’assistenza clienti, gestendo in modo automatizzato e indipendente dalle risorse umane più di 3000 richieste di assistenza, generando in automatico complessivamente più di 200 recensioni a 5 stelle e incrementando del 280% il suo parco clienti.

Scarica il caso studio che puoi trovare qui sotto e scopri quali altri benefici ha ottenuto Soap dall’implementazione di un piano di Marketing Conversazionale, scoprendo come anche la tua azienda può generare gli stessi risultati!

Soap_singolo

Regart

Startup che produce fioriere di lusso made in Italy su misura, che oggi occupa la posizione di leader del suo settore.

Prima dell’intervento ad opera della nostra agenzia, Regart mancava completamente di una strategia di marketing definita, di asset aziendali e di strutture finalizzate sia alla generazione di contatti di potenziali clienti che alla loro conversione in vendite.

Oggi, grazie alla Landing Page Conversazionale realizzata da Conversation Design, Regart ha raggiunto risultati incredibili, risparmiando più di 2000 ore di lavoro nella generazione dei preventivi, passando da 5 a 60 fioriere prodotte al mese e aumentando il proprio giro d’affari di più del 250% nei primi 18 mesi.

Clicca sul bottone che trovi qui sotto e scopri quali sono le strategie che hanno portato Regart a diventare l’azienda leader di mercato.

Regart_singolo

TaoPatch®

Pionieristica azienda B2B nel settore della nanotecnologia medica, che offre dispositivi innovativi per la cura dei disturbi posturali.

Taopatch® ha iniziato la collaborazione con Conversational Design nel marzo 2022 per un progetto di Marketing Conversazionale incentrato sulla generazione di nuovi clienti. 

All’epoca, nonostante il basso costo per lead, il tasso di iscrizione e di partecipazione ai webinar era basso; inoltre, i contatti raccolti non erano profilati e in seguito all’evento non vi erano operazioni di ricontatto e di vendita ad opera del Sales Team. 

Oggi TaoPatch® ha rivoluzionato completamente la propria strategia di marketing attraverso innovativi processi di acquisizione clienti altamente remunerativi, incentrati sui webinar e strutturati attraverso un approccio conversazionale: attraverso l’implementazione di strategie performanti e applicativi efficaci, Taopatch® ha ridotto del 70% il costo per lead, aumentando al contempo la percentuale di iscritti del 60% e generando più di 1300 partecipanti solo nelle prime 5 edizioni dei loro eventi online.

Scopri le tecnologie conversazionali applicate da Taopatch® e la strategia che ha portato al successo i webinar dell’azienda!

TaoPatch caso studio

Scopri come ottimizzare il lavoro del tuo team e aumentare la tua revenue attraverso i Chatbot e una strategia di Marketing Conversazionale

Ora conosci tutti i falsi miti sui chatbot che frenano gli imprenditori italiani dal migliorare le prestazioni della propria azienda e conosci inoltre tre storie di successo legate all’implementazione di una strategia di Marketing Conversazionale.

Se il tuo obiettivo è quello di ottimizzare i tuoi costi aziendali, riducendo gli sprechi e massimizzando i risultati, e di migliorare esponenzialmente il lavoro del tuo team grazie alle più innovative tecnologie disponibili: prenota ora una Discovery Call cliccando sul bottone che trovi qui sotto.

Scoprirai se il Marketing Conversazionale è la soluzione giusta per la tua attività, vedrai nel dettaglio i settori aziendali che possono beneficiare dei vantaggi di una strategia conversazionale su misura e avrai modo di valutare l’impatto che i chatbot e il Conversational Marketing possono avere sulla tua azienda, fornendoti un vantaggio competitivo senza precedenti sui tuoi competitor!

Scopri quale impatto può avere il Marketing Conversazionale sulla tua azienda!
Richiedi una discovery call sulle nuove strategie per acquisire clienti e ottimizzare i tuoi processi aziendali con i chatbot.

Non dimenticarti di iscriverti alla nostra WhatsApp Newsletter e di restare al passo con le ultime scoperte in grado di aumentare il fatturato della tua impresa!

Non vuoi perderti i post in uscita?
Iscriviti alla prima #1 Newsletter su WhatsApp
Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sul marketing conversazionale e sui servizi di Conversational Design.

Non fermarti qui

Scopri tutto sulle strategie conversazionali

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare. Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4), Facebook Remarketing con trasmissione di dati anonimi tramite proxy. Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.