Porta i tassi di apertura al 98% con una WhatsApp Newsletter! Ecco cosa devi sapere:

WhatsApp Newsletter Immagine in evidenza

Una WhatsApp Newsletter è (esattamente come una newsletter mandata tramite posta elettronica) un tipo di comunicazione periodica inviata dalle aziende ai propri iscritti tramite WhatsApp, l’app di messaggistica più utilizzata al mondo.

Il numero delle chat di WhatsApp è in continuo aumento e le statistiche più recenti mostrano che non si tratta di una semplice piattaforma per scambiare messaggi, ma di uno strumento dalla portata molto più ampia (anche per applicazioni che esulano dalla sfera privata), la cui efficacia diventa insindacabile se confrontato con altri canali utilizzati per comunicare con i propri utenti, come mail e sms.

In questo articolo troverai tutto quello che hai bisogno di sapere sulle Newsletter su WhatsApp e non solo: ti mostreremo come abbiamo migliorato le prestazioni delle nostre comunicazioni aziendali e come abbiamo portato i nostri tassi di apertura vicini al 98%, quindi resta con noi fino alla fine per scoprire come puoi massimizzare anche tu i tassi di apertura delle tue comunicazioni grazie alla messaggistica istantanea.

Questi sono i punti che tratteremo in questo articolo e che hai bisogno di conoscere per realizzare una WhatsApp Newsletter di successo:

Scopri ogni dettaglio da conoscere sulle WhatsApp Newsletter per aumentare l’efficacia dei tuoi canali aziendali!

Che cos'è una WhatsApp Newsletter

Newsletter WhatsApp

Una WhatsApp Newsletter è una newsletter che utilizza l’applicazione di messaggistica istantanea omonima invece di strumenti tradizionali come gli SMS e la posta elettronica per inviare comunicazioni e broadcast agli iscritti alle proprie liste.

Ma se la differenza principale tra inviare newsletter tradizionali e quelle inviate tramite questa app di messaggistica è proprio il canale utilizzato, perché dovresti scegliere di integrare WhatsApp all’interno della tua attività, piuttosto che utilizzare i canali tradizionali?

Come spieghiamo all’interno del nostro articolo sul WhatsApp Marketing, scegliere WhatsApp piuttosto che un qualsiasi altro canale di marketing significa servirsi dell’applicazione più usata sul pianeta, con tutti i vantaggi che ne derivano (e di cui probabilmente i tuoi competitor non sono a conoscenza).

Di seguito, troverai la lista dettagliata di tutti i motivi per cui dovresti decidere di inviare le tue comunicazioni aziendali via WhatsApp.

I vantaggi e i benefici di una WhatsApp Newsletter

Grazie alle WhatsApp Newsletter raggiungerai anche gli utenti ai quali gli altri canali non riescono ad arrivare (circa l’80% dei tuoi iscritti)

WhatsApp Newsletter 1

Scegliere WhatsApp per inviare le tue comunicazioni consente di raggiungere tutti quegli utenti che i messaggi tradizionali non riescono più a intercettare: il dato fornito da MailChimp, l’autoresponder N.1 al mondo, rileva che, mentre WhatsApp dispone di un tasso di apertura pari al 98%, oggi le mail vengono aperte solo dal 20% circa dei destinatari.

Di conseguenza, il risultato di un invio effettuato solo tramite mail ha come effetto lo spreco della maggior parte delle occasioni che la tua azienda ha a propria disposizione per:

  • fare business e aumentare il fatturato (circa l’80%);
  • incrementare l’efficacia delle offerte;
  • migliorare i materiali di marketing, magari chiedendo un feedback ai clienti e raccogliendo delle recensioni positive;

WhatsApp è in grado di stravolgere questo scenario, dato che permette ai tuoi messaggi promozionali (e non solo) di approcciare l’altissima percentuale di lettori che gli altri canali a tua disposizione non riescono a coinvolgere.

Immagina per un attimo l’effetto che potrebbe avere sulla tua attività in termini di acquisti e di introiti l’invio di un’offerta irresistibile tramite una piattaforma che ti dà accesso ad una platea di potenziali clienti grande 4 volte di più di quella che già statisticamente raggiungi in media grazie all’email marketing.

Capisci adesso perché dovresti integrare questa piattaforma nella tua azienda? Potrai raggiungere un numero di utenti maggiore di quello di cui già disponi, arrivando a incrementare l’efficacia di ogni tua comunicazione e le opportunità di acquisto.

Renderai più efficaci i tuoi materiali di marketing grazie al tasso di penetrazione di WhatsApp in Italia (che arriva al 90%)

WhatsApp Newsletter 3

Come puoi vedere anche tu dalle statistiche messe a disposizione da Landbot.Io, l’applicativo conversazionale N. 1 al mondo (Conversational Design è con orgoglio il primo Partner Landbot in Italia), WhatsApp è una delle applicazioni più diffuse a livello globale e, per quanto riguarda il nostro paese, l’Italia si posiziona come seconda nazione in Europa per tasso di penetrazione, pari al 85,3% (fonte: imarketer.com).

Questo significa che se il tuo obiettivo è raggiungere tutti i tuoi contatti e aumentare esponenzialmente l’efficacia dei tuoi canali aziendali, inviare una newsletter su WhatsApp è la soluzione migliore, dato che ti consente di esporre la quasi totalità dei tuoi utenti alle tue offerte e promozioni in modo facile e veloce.

Alla luce di tutto questo, immagina il vantaggio competitivo che riuscirai a ottenere utilizzando WhatsApp come piattaforma principale per l’invio delle tue comunicazioni aziendali una volta che l’avrai integrata tra i tuoi canali di marketing.

Un vantaggio che si rifletterà anche sull’ottimizzazione delle tue risorse, del tuo tempo e del lavoro del tuo team, grazie all’automazione di questo genere di comunicazioni attraverso WhatsApp.

Scopri quale impatto può avere il Marketing Conversazionale sulla tua azienda!
Richiedi una discovery call sulle nuove strategie per acquisire clienti e ottimizzare i tuoi processi aziendali con i chatbot.

Utilizzerai l’app di messaggistica più amata e usata dai tuoi utenti, con tassi di conversione tra il 45 e il 60% (fonte: AI Sensy)!

WhatsApp Newsletter 4

Le statistiche raccolte tra le applicazioni e le piattaforme più utilizzate  dimostrano che WhatsApp è il canale più apprezzato dagli utenti di tutto il mondo, con 18,6 ore di esposizione per utente su base mensile (fonte Landbot.io).

Pensa a quanto potrebbe costarti ignorare queste informazioni e scegliere di non sfruttare il portale che i tuoi clienti utilizzano tutto il giorno e tutti i giorni.

Inoltre, a differenza delle email, utilizzate da decenni dai marketer di tutto il mondo (anche in modo invasivo e poco strategico), WhatsApp ha il vantaggio di non rappresentare uno strumento abusato e i suoi tassi di conversione, secondo quanto riportato da Al Sensy, si aggirano attorno al 45 – 60%, contro l’1-2% delle email e degli SMS.

Questo significa che ogni 100 utenti che ricevono un messaggio su WhatsApp da parte di una qualsiasi azienda, circa la metà di coloro che lo aprono rispondono positivamente alla CTA contenuta nella comunicazione: un ottimo motivo per scegliere di inviare le tue newsletter tramite un messaggio WhatsApp!

Come creare una Newsletter WhatsApp in soli 4 passaggi

Dopo averti mostrato che cos’è una WhatsApp Newsletter, quali vantaggi presenta e i benefici concreti che può portare alla tua attività, è arrivato il momento di illustrarti come realizzarne una completamente da zero, in soli quattro step:

1. Analizza il tuo pubblico e realizza una strategia di Opt-in efficace

Il primo passo da compiere per creare la tua WhatsApp Newsletter è comprendere chi costituisce il tuo pubblico di riferimento e cosa lo interessa davvero, realizzando la strategia di Opt-in migliore per il tuo progetto.

Chiediti chi sono i tuoi utenti, quali sono i loro interessi e quale sarebbe un ottimo vantaggio per cui dovrebbero iscriversi: fornire una risposta a queste domande ti permetterà di comprendere come portare iscritti alla tua lista grazie a una strategia realmente interessante ed efficace.

2. Definisci un obiettivo e una Call To Action adeguata allo scopo

Una volta compreso a chi ti stai rivolgendo e come portarlo a bordo, il prossimo passo da compiere è definire cosa vuoi ottenere dalla tua WhatsApp Newsletter: vuoi proporre una nuova offerta, potenziare la tua strategia di acquisizione clienti o vuoi portare più traffico verso il tuo blog aziendale?

Delinea cosa vuoi che facciano le tue mail e sarai in grado di realizzare le Call To Action più adeguate al tuo progetto, in modo da essere convincente e guidare l’utente ovunque tu voglia.

3. Dotati di strutture performanti, in grado di supportare l’operazione in modo eccellente

La realizzazione di qualsiasi strategia ha bisogno di strutture in grado di supportare l’operazione in modo efficiente, e lo stesso vale per quelle legate alle WhatsApp Newsletter.

In questo caso, quando parliamo di struttura facciamo riferimento sia all’interfaccia tecnica necessaria per far funzionare il progetto in maniera adeguata (ad esempio, un account aziendale WhatsApp Business API), sia alla pianificazione: si tratta di componenti ugualmente importanti, in assenza delle quali un progetto non può dirsi realmente completo.

(Se questo argomento ti interessa, iscriviti alla nostra Newsletter WhatsApp cliccando sul bottone che trovi qui sotto, perché dedicheremo un articolo all’intero processo e ne parleremo in modo completo e dettagliato!)

Nel frattempo, se sei curioso e vuoi vedere un esempio concreto di struttura, ti consigliamo di leggere l’articolo sulla WhatsApp Automation che puoi trovare cliccando qui sotto.

4. Realizza una strategia di successo per i tuoi contenuti

Creare una strategia efficace per i contenuti della tua azienda è fondamentale per ottenere il massimo risultato dalle campagne WhatsApp.

Quanti messaggi mandare e con quale frequenza, promuovere un’offerta lampo, un prodotto particolare oppure la lettura di un nuovo articolo, i passaggi da compiere prima di mandare in approvazione il contenuto del messaggio, cosa fare se per un motivo qualsiasi dovesse esserci un problema con la pubblicazione…

Insomma, creare una WhatsApp Newsletter richiede una pianificazione efficiente e organizzata che tenga conto di tanti fattori, senza la quale l’efficacia del tuo progetto può essere minata, perciò non dimenticarti di dotarti di un piano efficace!

Vuoi vedere da vicino un esempio di WhatsApp Newsletter efficace e ben strutturata?

Allora continua a leggere: sto per mostrarti come inviare una Newsletter via WhatsApp ha portato più traffico verso i contenuti di Conversational Design, permettendoci di ampliare la platea che riceve le nostre comunicazioni e generando maggiore informazione e consapevolezza tra i nostri utenti in merito alle nostre offerte.

Un esempio di WhatsApp Newsletter di successo: Conversational Design

WhatsApp Newsletter 5

In Conversational Design, la prima agenzia in Italia specializzata in Marketing Conversazionale, abbiamo scelto di non limitarci utilizzando esclusivamente le mail per comunicare con i nostri clienti e gli utenti che si sono iscritti alle nostre liste, ma di inviare le newsletter tramite l’API di WhatsApp Business.

Ciò che abbiamo fatto è stato integrare un chatbot posizionandolo sotto ogni pagina web del nostro sito, integrandolo in ogni articolo di blog e inserendolo anche al termine della nostra newsletter tradizionale via email.

Questo applicativo conversazionale richiede informazioni come nome, cognome e numero di telefono e, una volta raccolte tutte le informazioni, invia periodicamente dei messaggi ai nostri iscritti tramite un Bot WhatsApp, che interagisce con l’utente attraverso comunicazioni brevi e coinvolgenti.

Attraverso questa integrazione siamo stati in grado di aumentare in maniera sensibile il traffico verso le nostre pagine web e i nostri articoli, migliorando l’efficacia della comunicazione della nostra azienda e incrementandone esponenzialmente il tasso di apertura.

Scopri di più su come funziona la nostra newsletter e dialoga con il nostro chatbot cliccando sul bottone che trovi qui sotto!

Scopri come il Marketing Conversazionale e le Newsletter WhatsApp possono ottimizzare i processi della tua azienda, aumentare l'efficacia dei tuoi contenuti e incrementare il tuo fatturato a parità di investimento

Ora conosci tutto quello che hai bisogno di sapere su come creare, inviare e utilizzare le newsletter di WhatsApp in modo efficace e produttivo per la tua azienda.

Come hai scoperto in questo articolo, le WhatsApp Newsletter possono essere usate dalle aziende per:

  • raggiungere gli utenti che i canali di marketing tradizionali non ti permettono di intercettare;

  • aumentare l’efficacia dei tuoi materiali di marketing;

  • portare i tassi di apertura delle tue comunicazioni aziendali fino al 98%

Ottenere tutto questo per la tua attività è semplice. Come? Grazie al Marketing su WhatsApp e ad una strategia di Marketing Conversazionale realizzata su misura delle tue esigenze!

Se desideri aumentare il tuo ROI (Ritorno sull’Investimento) e fare in modo che le tue offerte raggiungano una platea di utenti più ampia, prenota una Discovery Call per illustrare al nostro Team le tue esigenze e scoprire in che modo possiamo supportare la tua attività.

Scopri quale impatto può avere il Marketing Conversazionale sulla tua azienda!
Richiedi una discovery call sulle nuove strategie per acquisire clienti e ottimizzare i tuoi processi aziendali con i chatbot.

Iscriviti alla nostra Newsletter WhatsApp per restare aggiornato sulle ultime scoperte nel mondo del Marketing e per scoprire quanti altri modi esistono per far crescere la tua azienda e il tuo fatturato!

Non vuoi perderti i post in uscita?
Iscriviti alla prima #1 Newsletter su WhatsApp
Iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato sul marketing conversazionale e sui servizi di Conversational Design.

Non fermarti qui

Scopri tutto sulle strategie conversazionali

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare. Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4), Facebook Remarketing con trasmissione di dati anonimi tramite proxy. Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.